Non si hanno documentazioni utili per una minima descrizione del vecchio convento, il cui vero titolo era Convento di Santa Maria della Santissima Annunciata. Sorto come conservatorio nella prima metà del XVI secolo, pare che abbia seguito, dopo la riforma del concilio di Trento, la regola di San Domenico. Il convento era situato nel rione di San Nicola. Di certo esso esisteva nel 1616, epoca in cui era Abadessa suor Isabella Modotti. Nel 1704 vi erano rinchiuse 15 suore appartenenti a nobile famiglia della città. Si pensa che il convento sia rimasto distrutto con il terremoto del 1783.